1 contro 1: scelta della porticina | YouCoach Salta al contenuto principale

1 contro 1: scelta della porticina

1 contro 1: scelta della porticina

 
Obiettivo
1 contro 1: scelta della porticina
Materiale
  • Cinesini
  • Palloni
  • 2 coni
  • 5 casacche
  • 2 porticine (o 4 paletti)
  • 2 paletti
Preparazione
  • Area di gioco: 20x15 metri
  • Giocatori: da 10
  • Tempo di svolgimento: 15 minuti
  • Numero di serie: 4 da 3 minuti con 1 minuto di recupero passivo tra le serie
Sommario Obiettivi Secondari
Situazione semplificata utile per allenare l'1 contro 1 con conclusione nelle porticine
Trasmissione, Guida della palla in velocità, Contrasto frontale, Dribbling, Conclusione, Presa di posizione, Difesa della porta, Improvvisazione, Corsa di avvicinamento al portatore, Distanza di duello, Transizioni
Organizzazione

Nell'area di gioco predisposta all’esercitazione creare con i cinesini un rettangolo di 20x15 metri. Posizionare due porticine a metà dei due lati corti rivolte una di fronte all'altra. Costruire in prossimità delle porticine due aree piccole di 4x5 metri con i cinesini. Creare con due paletti una porticina di 4 metri centralmente a circa 5 metri di distanza da una delle due linee laterali del campo (lati lunghi del rettangolo di gioco). Suddividere i giocatori in due squadre da cinque elementi ciascuna (rossi contro bianchi in figura). I difensori (rossi) si posizionano in fila con un pallone a testa a metà del lato lungo più distante dalla porticina centrale creata con i paletti. Gli attaccanti (bianchi) si posizionano in fila a metà del lato lungo opposto. Posizioni di partenza delle due file di giocatori segnate con due coni.

Descrizione
  1. Il giocatore A (difendente rosso) effettua un passaggio rasoterra attraverso la porticina al giocatore B (attaccante bianco)
  2. Il giocatore B, attaccando la palla, la controlla e la guida attraversando in conduzione palla la porticina di fronte a lui (quella formata dai 2 paletti)
  3. Il giocatore B superati i paletti decide quale porticina laterale attaccare mentre A cerca di contrastarlo impedendo il gol. Si crea una situazione di 1 contro 1

Alla fine di ogni serie invertire i ruoli delle squadre.

 

1 contro 1: scelta della porticina

Regole
  • Il giocatore B (attaccante) può segnare nella porticina attaccata solo dall'interno dell’area delimitata dai cinesini (da dentro l'area di rigore)
  • Se il difensore A recupera il pallone può andare a segnare nella porticina opposta (con B che diventa difensore) sempre con l’obbligo di calciare da dentro l’area delimitata dai cinesini
  • Ogni gol nelle porticine vale un punto
  • La squadra che al termine delle serie ha conquistato più punti vince
Temi per l'allenatore

Chi attacca:

  • Nell’1 contro 1 è importante avere un atteggiamento offensivo, condurre palla in velocità ma tenendola sempre sotto controllo con impatti sicuri
  • Individuare il lato debole dell’avversario cercando di non dargli sicurezze effettuando alcune finte senza ritardare troppo l’azione
  • Eludere l'intervento dell'avversario con rapide scelte e contromovimenti per trarlo in inganno
  • Lavorare anche sulla fase difensiva nel caso l'avversario difendente rubi palla (transizioni veloci)

Chi difende:

  • Essere sempre pronti a collocarsi tra l’avversario, la palla e il centro della porta accorciando la distanza di marcatura man mano che la zona diventa più pericolosa
  • Cercare di portare l’avversario nelle zone più esterne e meno pericolose individuandone il lato debole e cercando di influenzarne di conseguenza i movimenti
  • Ripartire con un'azione d'attacco veloce nel caso di conquista palla non dando l'opportunità all'attaccante di contrastare la ripartenza (transizioni veloci)

Articoli correlati