Riscaldamento tattico - Gioco di posizione | YouCoach Salta al contenuto principale

Riscaldamento tattico - Gioco di posizione

Riscaldamento tattico - Gioco di posizione

 
Obiettivo
Materiale
  • cinesini per delimitare l'area di gioco
  • 5 casacche (rosse in figura)
  • palloni
Preparazione
  • Area di gioco: 20x25 metri
  • Giocatori: 10
  • Durata: 8 minuti
  • Numero di serie: 3 da 2 minuti con 1 minuto di recupero tra le serie
Sommario Obiettivi Secondari
Esercizio di riscaldamento post attivazione neuro-muscolare sotto forma di possesso palla 5 contro 5
Ricevere, Dribbling, Smarcamento, Passaggio, Intercetto, Contrasto, Mobilità, Triangoli di possesso, Possesso palla, Perso palla - Attacco palla, Anticipo, Transizioni
Organizzazione

Creare un campo di gioco di 25mt di larghezza x 20mt di lunghezza con i cinesini. Dividere i giocatori in due squadre di 5 componenti ciascuna utilizzando le casacche. Si giocherà un possesso palla 5 contro 5 (bianchi contro rossi in figura). I giocatori bianchi sono posizionati con il modulo 2-3, mentre i giocatori rossi sono posizionati con il modulo 4-1. La palla va a una delle due squadre.

Descrizione
  • Si gioca un possesso palla 5 vs 5
  • La squadra in possesso di palla ha lo scopo di mantenere la palla il più a lungo possibile
  • I giocatori devono muoversi in base al proprio ruolo di partenza secondo i due schieramenti iniziali

 

Regole
  • Il possesso palla si divide in 3 fasi che corrispondono alle 3 ripetizioni successive:
    • Prima serie: le due squadre giocano il possesso con le mani. La palla viene recuperata dalla squadra che effettua il pressing sugli avversari con anticipo sulla traiettoria ed intercetto oppure quando cade a terra a chi ha il possesso palla
    • Seconda serie: le due squadre si affrontano in possesso palla giocando con i piedi. I giocatori che effettuano il pressing per il recupero palla non possono contrastare gli avversari ma devono lavorare solo sull'intercetto anticipando e chiudendo le linee di passaggio agli avversari. Il possesso si esegue a numero limitato di tocchi (ad esempio al massimo a 2 tocchi)
    • Terza serie: le due squadre si affrontano in possesso palla giocando con i piedi. Si gioca con le regole di una partita normale in campo ristretto. I giocatori hanno a disposizione tocchi liberi per le giocate. Si possono contrastare gli avversari per la conquista palla

Tra le serie concedere 1 minuto di recupero ai giocatori da dedicare allo stretching statico o dinamico

Varianti
  1. Aggiungere un jolly che gioca con le due squadre solo in fase di possesso palla. Si avrà quindi la superiorità numerica per la squadra in possesso del pallone e questo può facilitarne il mantenimento più a lungo (situazione di 6 contro 5)
Temi per l'allenatore
  • I giocatori rossi sono posizionati con il modulo 4-1 simulando i 4 difensori più il centrocampista (play), mentre i giocatori bianchi sono posizionati con il modulo 2-3 simulando 2 centrocampisti e 3 attaccanti
  • Riscaldamento molto utile per allenare vari gesti tecnici e tattici eseguiti durante la gara utilizzabile come riscaldamento progressivo in allenamento o riscaldamento pre partita
  • Esercitazione utile per la fase di riscaldamento e per aumentare l'attività cardiovascolare e l'attività muscolare
  • Riscaldamento utile per l'attivazione psicologica e fisica dei giocatori
  • Creazione di triangoli di possesso, utili per evitare il pressing del giocatore avversario, costringendolo all'interno degli stessi triangoli
  • Curare la reazione alla transizione negativa, una volta perso il possesso del pallone il giocatore più vicino alla palla pressa l'avversario mentre i compagni accorciano sui rispettivi riferimenti
  • Curare le distanze globali tra i giocatori
  • Curare l'orientamento del corpo nel momento della ricezione, deve sempre essere orientato verso la porzione più ampia del campo
  • Incitare il "dai e vai": dopo aver giocato la palla verso un compagno di squadra, il giocatore continua la sua corsa inserendosi in uno spazio libero dove può ricevere di nuovo
  • Unità ideale minima: il giocatore con la palla deve avere, a propria disposizione, un numero minimo di compagni in grado di garantire un passaggio in qualsiasi momento 
  • Il giocatore più vicino al portatore di palla deve scegliere cosa fare, movimento di avvicinamento o movimento in profondità, attivando di conseguenza i movimenti relativi dei compagni (saper creare più linee di passaggio possibili per il portatore di palla)
  • Incitare i giocatori a fare contromovimenti o finte prima di ricevere il pallone per eludere la marcatura avversaria
  • Per innescare una continua mobilità e mantenere un opportuno scaglionamento, due giocatori vicini che si trovano sulla stessa linea, sia orizzontale che verticale, devono muoversi in modo da creare linee di passaggio diagonali

Articoli correlati