Contrasto diretto: 1 contro 1 frontale | YouCoach Salta al contenuto principale

Contrasto diretto: 1 contro 1 frontale

Contrasto diretto: 1 contro 1 frontale

 
Obiettivo
Contrasto diretto: 1 contro 1 frontale
Materiale
  • Cinesini
  • 8 coni
  • 3 casacche
  • Palloni
Preparazione
  • Area di gioco: 12x18 metri
  • Giocatori: 7
  • Tempo di svolgimento: 20 minuti
  • Numero di serie: 5 da 3 minuti con 1 minuto di recupero fra le serie
Sommario Obiettivi Secondari
Situazione di 1 contro 1 per contrasto diretto in pressione alta
Corsa in accelerazione, Corsa in decelerazione, Controllo orientato, Assorbimenti, Guida della palla, Guida della palla con cambi di direzione, Guida della palla con finte, Guida della palla in velocità, Dribbling, Dribbling frontale, Marcamento, 1 contro 1, Presa di posizione individuale
Organizzazione

Creare un'area di gioco di 18 metri (profondità) x 12 metri (ampiezza). All’interno dell’area di gioco delimitare, con i coni, una zona di meta di 1,5 metri alle estremità delle due profondità. Dividere i giocatori in due gruppi: uno da quattro componenti e l'altro da tre (in modo da non affrontare sempre lo stesso avversario durante l'esercitazione). Posizionare i due gruppi di giocatori con partenza dall’esterno delle due zone di metà. L’allenatore si colloca all'esterno dell'area, a metà dello spazio di gioco, con una buona scorta di palloni a disposizione.

 

L'esercizio è tratto dall'e-book:

Descrizione
  • L’allenatore avvia la situazione di gioco trasmettendo il pallone, a sua scelta, ad un gruppo all’esterno dello spazio
  • Il giocatore che riceve la trasmissione (attaccante) deve conquistare in guida la zona di meta posta dalla parte opposta
  • Il giocatore che non entra in possesso palla (difendente) può contrastare l’azione dell’avversario solamente nella metà campo offensiva
  • Al termine dell’esercizio i giocatori coinvolti invertono il punto di partenza

Regole
  • La situazione inizia soltanto con la trasmissione dell’allenatore posto all'esterno dello spazio
  • Il giocatore che riceve la trasmissione (attaccante) se riesce a guidare palla all'interno della zona di meta avversaria guadagna un punto
  • Il giocatore in non possesso (difensore) se riesce a rubare la palla e ad andare in conduzione nella zona di meta avversaria ottiene un punto
Varianti
  1. L'allenatore può variare le tipologie della trasmissione (tesa, aerea, con rimbalzo)
  2. L'allenatore trasmette la palla ad un giocatore a sua scelta, il quale effettuerà, di prima intenzione, una trasmissione all'avversario posto nella fila opposta e solo a quel punto inizierà la situazione
Temi per l'allenatore
  • Favorire la corsa in avanti per andare a "prendere" alto il duello
  • Favorire la corretta scelta di tempo per iniziare la fase di accelerazione (durante il tempo della trasmissione dell'allenatore)
  • Favorire la corretta corsa di decelerazione in postura antero-posteriore e assorbire la corsa dell’avversario
  • Favorire il contrasto frontale con il corretto bloccaggio di anca-ginocchio-caviglia
  • Favorire il coraggio, la volontà e la perseveranza del difendente

Articoli correlati