Possesso palla in superiorità numerica con jolly e 1 contro 1 per la conclusione | YouCoach Salta al contenuto principale

Possesso palla in superiorità numerica con jolly e 1 contro 1 per la conclusione

Possesso palla in superiorità numerica con jolly e 1 contro 1 per la conclusione

 
Obiettivo
Possesso palla in superiorità numerica con jolly e 1 contro 1 per la conclusione
Materiale
  • Cinesini
  • 5 casacche (4 di un colore, 1 di un altro)
  • 2 porticine (o coppie di paletti)
  • Palloni
Preparazione
  • Area di gioco: quadrato 15x15 metri e due triangoli laterali di 15 metri per lato
  • Giocatori: 9
  • Tempo di svolgimento: 20 minuti
  • Numero di serie: 4 da 4 minuti con 1 minuto di recupero passivo dopo ogni serie
Sommario Obiettivi Secondari
Rondo in superiorità numerica per allenare il cambio gioco più situazione di 1 contro 1 con finalizzazione
Anticipazione, Visione periferica, Dribbling, Smarcamento, Controllo e difesa della palla, Intercetto, Contrasto, 1 contro 1, Triangoli di possesso, Perso palla - Attacco palla, Pressing
Organizzazione

Dividiamo i nove giocatori in due squadre da quattro componenti ciascuna (squadra bianca e squadra rossa in figura) più un jolly. All'interno di un'area di 60x20 metri circa preparare una stazione di gioco dove si svolgono i possessi palla. La stazione è così suddivisa: un quadrato centrale di lato 15 metri in cui si gioca il possesso palla 2 (rossi) contro 2 (bianchi) più un jolly (giallo) e due triangoli laterali adiacenti al quadrato centrale di lato 15 metri, dove si sistemano le sponde (una sponda per squadra all'interno di entrambi i triangoli). Quindi avremo i giocatori delle due squadre (bianca e rossa) così suddivisi nelle zone di gioco: cinque giocatori dentro al quadrato centrale (due rossi, due bianchi e un jolly), due giocatori nel triangolo di sinistra (rosso e bianco) e due giocatori nel triangolo di destra (rosso e bianco). Sistemare due porticine, una a destra e una a sinistra rispetto al campo di gioco a distanza di circa 10 metri dalle due aree a forma di triangolo. In mancanza di porticine utilizzare due coppie di paletti per formarle; la larghezza delle porticine sarà circa di 2 metri. Tenere una buona scorta di palloni a ridosso dell'area di gioco.

Descrizione
  • Al segnale dell'allenatore, il jolly nel quadrato centrale (giocatore giallo in figura) decide, trasmettendo palla, con quale squadra vuole mantenere il possesso
  • L’obiettivo della squadra in possesso è di riuscire ad effettuare due cambi di gioco usufruendo dei compagni che fungono da sponde all'interno dei triangoli laterali adiacenti. Questi ultimi due giocatori non possono essere attaccati dai rispettivi avversari che si trovano nei due triangoli con loro
  • Una volta effettuati i cambi di gioco, l’ultima sponda che riceve palla gioca un 1 contro 1 all'interno del triangolo contro l’avversario, cercando di fare gol nella porticina posizionata sul proprio lato di campo, frontalmente, senza però uscire dallo spazio di gioco (ovvero dal triangolo). In figura vediamo il possesso eseguito dalla squadra rossa che termina con il giocatore rosso nella zona a triangolo di destra che cerca di superare l'avversario bianco arrivando a concludere nella porticina che si trova su quel lato
  • Se il difensore recupera palla la trasmette immediatamente ai compagni nel quadrato centrale che cercheranno a loro volta di mantenere il possesso palla ed effettuare i due cambi di gioco (passando cioè da un versante all'altro dell'area di gioco), potendo poi sfruttare a loro volta una delle due sponde per giocare l'1 contro 1 in uno dei triangoli laterali per la finalizzazione nelle porticine

 

Possesso palla in superiorità numerica con jolly e 1 contro 1 per la conclusione

Regole
  • I difensori nei triangoli laterali non possono contrastare la sponda che sta giocando la fase di possesso con i compagni del quadrato centrale
  • Il jolly gioca a due tocchi e sempre con chi è in possesso palla
  • Al termine di ogni serie variare le posizioni dei giocatori nelle zone in modo che tutti giochino nel quadrato centrale, fungano da sponde e giochino l'1 contro 1 nei triangoli laterali per la conclusione nelle porticine
Varianti
  1. I difensori che stazionano nei triangoli laterali possono cercare l’intercetto sugli avversari sponda (si può quindi contrastare la sponda che sta partecipando al possesso palla con i compagni di squadra del quadrato centrale)
Temi per l'allenatore
  • Stimolare i giocatori a pensare prima di ricevere palla (anticipazione motoria)
  • Stimolare i giocatori al continuo smarcamento in zona luce
  • Stimolare i difensori a collaborare per facilitare il recupero della palla (pressing organizzato)
  • Stimolare le sponde allo smarcamento e a partecipare alla fase di possesso (sfruttare la superiorità numerica e l'ampiezza in fase di possesso)
  • Stimolare i giocatori in possesso nel quadrato ad avere una postura che gli permetta di vedere entrambe le sponde (una visione di gioco più ampia possibile)

Articoli correlati