Possesso palla 4 contro 4 con 4 sponde | YouCoach Salta al contenuto principale

Possesso palla 4 contro 4 con 4 sponde

Possesso palla 4 contro 4 con 4 sponde

 
Obiettivo
Materiale
  • cinesini per delimitare il campo di gioco
  • palloni
  • 4 porticine (o 8 paletti)
  • 8 casacche (4 rosse e 4 verdi in figura)
Preparazione
  • Area di gioco: 25x25 metri
  • Giocatori: 12
  • Tempo di svolgimento: 24 minuti
  • Numero di serie: 6 da 3 minuti con 1 minuto di recupero passivo 
Sommario Obiettivi Secondari
Possesso palla ad alta intensità su campo ridotto 4 contro 4 con sponde e 4 porticine per la conclusione
Controllo orientato, Dribbling, Smarcamento, Passaggio, Sponda, Conclusione, Marcamento, Intercetto, Mobilità, 4 contro 4, Perso palla - Attacco palla, Pressing, Transizioni
Organizzazione

Creare un campo di gioco di dimensioni 25x25mt con l'utilizzo dei cinesini. Lungo ogni lato del quadrato di gioco, al centro, posizionare una porticina di larghezza circa 1mt (nel caso non si disponga di porticine utilizzare 4 coppie di paletti). Dividere i giocatori in 3 squadre di 4 componenti (squadre bianca, rossa e verde in figura). La squadra rossa e la squadra bianca partono all'interno del campo giocando un possesso palla 4 contro 4. I 4 giocatori verdi si collocano in modo alternato a fianco delle rispettive porticine uno per lato e fungono da sponde per chi è in possesso palla (come in figura). Tenere una buona scorta di palloni al di fuori del perimetro di gioco per dare continuità al possesso senza grosse pause, qualora il pallone in gioco uscisse dal quadrato.

Descrizione
  • Al segnale d'avvio dell'allenatore si parte con un possesso di palla all'interno del quadrato di gioco. Si gioca un 4 contro 4 (squadra bianca contro rossa in figura)
  • L'obiettivo dei giocatori della squadra in possesso di palla è di effettuare 4 passaggi consecutivi senza intercetto avversario e successivamente trasmettere palla ad una delle sponde esterne jolly (giocatori verdi in figura) per dopo finalizzare in una delle 4 porticine con azione di sostegno alla sponda (esempio in figura)
  • Al termine di ogni serie sostituire le 4 sponde esterne, quindi ruotare le squadre che si affrontano nel possesso palla 4 contro 4

 

Regole
  • I giocatori hanno a disposizione tocchi liberi per la giocata
  • Al termine di ogni serie sostituire le 4 sponde esterne con 4 giocatori di una delle squadre interne. Essendo 6 serie totali, ogni squadra, al termine dell'esercitazione, dovrà aver svolto 4 ripetizioni interne nel quadrato di gioco e 2 ripetizioni esterne nel ruolo di sponde
  • Alla fine dell'esercitazione vince la squadra che ha vinto più partite rispetto alle altre. In caso di parità nella classifica si conteggiano i gol totali segnati
Varianti
  1. Aumentare o diminuire la dimensione del campo in base al numero di giocatori ed alle loro capacità
  2. Sia i giocatori interni che le sponde esterne hanno a disposizione al massimo 3 tocchi per la giocata
Temi per l'allenatore
  • Dare molta importanza al passaggio dentro al quadrato chiedendo di eseguirlo con forza e precisione per orientare il controllo sul primo tocco
  • Osservare i giusti appoggi dei piedi del giocatore posto all’interno del quadrato per la ricezione
  • Creazione triangoli di possesso, utili a evitare il giocatore avversario, racchiudendolo all'interno dei triangoli stessi
  • Curare la reazione alla transazione negativa, perso il possesso, il giocatore più vicino al pallone pressa l'avversario mentre i compagni accorciano sugli altri riferimenti (perso palla, attacco palla)
  • Curare l'orientamento del corpo in ricezione, deve essere sempre aperto verso la porzione di campo più grande (per permettere un Focus ottimale sullo sviluppo del gioco)
  • Incitare il Dai e Vai: dopo aver giocato la palla ad un compagno, il giocatore continua la corsa per occupare uno spazio libero dove ricevere nuovamente (creare nuova linea di passaggio per il compagno in possesso palla)
  • Il giocatore più vicino al possessore di palla deve scegliere cosa fare, movimento di avvicinamento o in profondità, innescando di conseguenza il movimento relativo dei compagni
  • Incitare i giocatori ad effettuare il contro-movimento per lo smarcamento
  • Per innescare una mobilità continua e mantenere un opportuno scaglionamento, due giocatori vicini che si trovano sulla stessa linea, sia essa orizzontale sia verticale rispetto al campo, devono muoversi creando linee di gioco diagonali
  • Stimolare l'intensità del possesso palla sia in fase di manovra che in fase di pressione sugli avversari riducendo i tempi di reazione, elaborazione e scelta dei giocatori (alleniamo la velocità di reazione, adattamento, anticipazione e visione periferica dei giocatori)

Autore

Ritratto di Luca Palmino
| Allenatore Giovanissimi

Allenatore della squadra Giovanissimi del FC SudTirol. 

Articoli correlati