Possesso palla 6 contro 6 con sviluppi di gioco in ampiezza | YouCoach Salta al contenuto principale

Possesso palla 6 contro 6 con sviluppi di gioco in ampiezza

Possesso palla 6 contro 6 con sviluppi di gioco in ampiezza

 
Obiettivo
Materiale
  • 6 casacche
  • Palloni
  • 4 porticine (o 4 coppie di paletti)
  • Cinesini
Preparazione
  • Area di gioco: 45x40 metri
  • Giocatori: 12
  • Tempo di svolgimento: 22 minuti
  • Numero di serie: 2 da 10 minuti con 2 minuti di recupero passivo dopo ogni serie
Sommario Obiettivi Secondari
Possesso palla con sviluppo del gioco in ampiezza per la ricerca della profondità e la verticalizzazione con inserimenti senza palla
Ricevere, Dribbling, Smarcamento, Passaggio, Intercetto, Ampiezza, Mobilità, Verticalizzazione, Inserimento, Filtrante
Organizzazione

Creare con i cinesini un campo di gioco di 40 metri di larghezza per 45 metri di profondità. Collocare lungo i due lati corti del campo due porticine piccole per lato di larghezza 1,5 metri (in mancanza di porticine utlizzare quattro coppie di paletti per formarle). Le porte saranno ad una distanza di circa 20 metri una dall'altra. Dividere il campo in tre fasce orizzontali: quelle in prossimità delle porticine di profondità 10 metri, mentre la fascia centrale di campo di profondità 25 metri circa. Creare sempre con i cinesini due corridoi laterali nella zona centrale di campo (due corridoi di circa 2 metri di larghezza uno a destra e uno a sinistra). Tenere una buona scorta di palloni dietro le porte per dare continuità al possesso palla. I giocatori vengono divisi in due squadre da sei componenti ciascuna (squadra rossa contro squadra bianca) e si schierano nel campo di gioco così disposti: un difensore in fascia orizzontale bassa 40x10 metri a difesa delle proprie porte, tre centrocampisti in zona centrale di campo e due attaccanti in fascia orizzontale alta 40x10 metri ad attaccare le due porte avversarie. Entrambe le squadre si distribuiscono nelle tre zone di campo con lo schieramento: 1-3-2.

Descrizione
  • Ogni squadra difende due porticine. Si gioca un 3 contro 3 nella zona centrale del campo (tre giocatori rossi contro tre giocatori bianchi) e un 2 contro 1 (due attaccanti contro un difensore) all'interno delle due fasce orizzontali di campo 40x10 metri in prossimità delle porticine
  • Il gioco si avvia sempre con possesso di palla all'interno del quadrato centrale 3 contro 3. I giocatori esterni posizionati nelle due fasce orizzontali in prossimità delle porte fungono da sponde per la propria squadra (meglio se all’inizio non si possono disturbare tra di loro)
  • Dopo un numero predefinito di passaggi effettuati da una squadra senza intercetto da parte degli avversari, la palla dev'essere giocata in uno dei due corridoi laterali in zona centrale dove si smarcherà il difensore con un inserimento laterale a sostegno. L'attaccante sul lato palla entra all'interno del quadrato centrale, potenzialmente a ricevere palla su movimento d'incontro, mentre uno dei centrocampisti attacca la profondità con un inserimento entrando in fascia orizzontale alta per dettare il passaggio in verticale
  • Eseguita questa sequenza di movimenti il difensore che ha ricevuto in ampiezza può scegliere a chi trasmettere palla e si parte con gioco libero 6 contro 6 (tutti i giocatori di entrambe le squadre si possono muovere liberamente all'interno del campo alla ricerca del gol nelle porticine avversarie)
  • Quando una squadra realizza una rete o la palla esce dal campo si ricomincia il gioco in zona centrale con possesso palla 3 contro 3 e con gli schieramenti di partenza

 

Regole
  • Numero obbligato di passaggi prima di poter giocare in ampiezza sul movimento di smarcamento laterale del difensore (almeno tre, cinque trasmissioni consecutive)
  • I giocatori hanno a disposizione tocchi liberi per la giocata
Varianti
  1. Limitare il numero di tocchi a disposizione dei giocatori
  2. Aggiungere un difensore a difesa delle porticine, uno per parte andando a creare così una situazione di 2 contro 2 nelle zone di porta 40x10 metri
Temi per l'allenatore
  • Sollecitare lo smarcamento e la mobilità dei giocatori per creare sempre più le linee di passaggio possibili. In una situazione di parità numerica è importante non far marcare due giocatori allo stesso difensore. E’ importante quindi allargare le linee di passaggio
  • Sollecitare la velocità di esecuzione e l'intensità del possesso palla
  • Curare la qualità dei passaggi e l'intensità del calcio
  • Quando si riesce a fare l’apertura in ampiezza bisogna effettuare la giocata alla ricerca del gol nel minor tempo possibile e tutti i giocatori devono essere reattivi ad entrare attivamente nel gioco (fase di partita libera 6 contro 6)

Articoli correlati