La ricerca della profondità | YouCoach Salta al contenuto principale

La ricerca della profondità

La ricerca della profondità

 
Obiettivo
Sommario
L'analisi dei movimenti dei giocatori avanzati per attaccare lo spazio alle spalle della difesa avversaria
La ricerca della profondità è uno degli obiettivi principali di ogni allenatore, lo scopo è quello di trovare il modo per occupare le zone vicine alla porta avversaria creando un pericolo alla difesa avversaria.
Nel calcio come nella vita non sempre la strada più veloce e sicura è quella dritta
Allora bisognerà cercare il modo nel quale i nostri giocatori riescano a trovare le vie migliori che permetterano alla nostra squadra di arrivare il più vicino possibile all'area avversaria.
  1. Il primo punto che dobbiamo avere chiaro è quale sia lo spazio/zona di campo che vogliamo attaccare, in questo caso stiamo parlando della zona che si crea dietro della difesa avversaria.
  2. Bisogna anche capire quale sarà il giocatore che andrà ad attacare quello spazio, possiamo andare dietro alla difesa avversaria con il taglio della punta o degli esterni alti, con un inserimento degli interni di centrocampo o con le sovvrapposizioni dei terzini.
  3. In quale momento preciso dobbiamo passare dalla creazione dell'azione all'azione pericolosa vera e propria, ovvero il momento in qui il giocatore decide di andare ad attacare lo spazio per ricevere il passaggio. 
 
Il momento del passaggio lo detta il giocatore senza palla, anche se deve essere una azione coordinata fra il portatore e il ricevitore.
Nel primo punto abbiamo parlato di come creare spazio dietro alla difesa, con questa esercitazione possiamo capire in che modo attirare i giocatori verso il pallone, con una serie di passaggi veloci fra i giocatori più lontani dalla porta avversaria.
 
Dobbiamo in particolar modo concentrarci su due punti:
  1. La squadra (in questo caso i 4 giocatori) deve avere il controllo del pallone, senza rischiare di perdere il possesso della palla
  2. Cercare di creare la linea di passaggio che porti l'attacante alla finalizzazione
Per riuscirci dobbiamo cercare di portare il difensore verso una determinata zona, attraverso i nostri passaggi, e nel momento in cui lo abbiamo attirato verso uno dei giocatori esterni, realizzare un cambio di gioco veloce verso l'altro giocatore esterno, sia con l'ausilio del giocatore basso che con un passaggio diretto. In questo modo diamo la possibilità al giocatore esterno di realizzare, con un tocco, il passaggio verso l'attacante, approfitando della linea di passaggio libera che abbiamo appena creato.

 

Esercizi proposti

Rondo 4 contro 1 - Smarcamento dell'attaccante

Nella prima esercitazione abbiamo 4 giocatori che creano rombo con un avversario all'interno del rettangolo. Con questa esercitazione cercheremo il movimento in profondità della punta. Ma quello su cui andremo a lavorare non solo sarà il taglio della punta, ma anche le situazioni che si vengono a creare prima del taglio stesso.

Rondo 4 contro 2 - Smarcamento dell'attaccante

Stessa esercitazione della precedente con l'aggiunta di un altro difensore.

Rondo 3 contro 2 - Taglio di un giocatore esterno

Nella terza esercitazione cercheremo la profondità col taglio dei giocatori esterni. La prima esercitazione inizia senza la punta in modo da costringere che il passaggio sia realizzato verso il giocatore basso o per il giocatore esterno opposto al giocatore che realizza il taglio.

 
Con questa esercitazione i giocatori sono costretti a giocare a testa alta in modo da leggere la situazione che hanno attorno a loro per trovare il momento giusto per realizzare il passaggio verso il taglio della punta.

Rondo 4 contro 2 - Ricerca della profondità

Chiudiamo questa progressione con la quarta esercitazione che prevede tutti i movimenti sui quali abbiamo lavorato in precedenza. I giocatori sono liberi di attaccare la profondità con uno qualsiasi dei movimenti imparati, adattandoli in base alle situazioni che si vengono a creare.

 

Approfondimento: la posizione dei difensori

Aggiungiamo due immagini che descrivono la posizione difensiva che devono adottare i difensori per cercare di evitare i passaggi in profondità degli attacanti.

  • Con un  solo difensore, il giocatore deve cercare una posizione che constringa il portatore di palla a giocare verso il giocatore basso.
  • Deve trovare una posizione che occupi lo spazio dove potrebbero crearsi le linee di passaggio, verso la porticina, la punta e il giocatore esterno oposto.

 

 

  • Con la presenza di due difensori i giocatori si dividono i compiti di copertura.
  • Il giocatore più vicino al pallone copre la porticina e la punta, mentre il difensore più lontano cerca di coprire il cambio di gioco.
  • Dopo il cambio di gioco con l'esterno basso, i giocatori invertono le proprie coperture.

 

Autore

| Allenatore
 
Juan Solivellas Vidal, allenatore Uefa B (classe 1983) originario di Palma di Maiorca, è attualmente allenatore dei Giovanissimi sperimentali del Vigontina San Paolo. Deve la sua passione calcistica al padre, allenatore di serie C, dal quale ha imparato le basi di questo sport. Ha iniziato la carriera come allenatore nel settore giovanile della società spagnola di C2 Ferriolense Calcio seguendo gli insegnamenti di Alex Calero, ex giocatore di serie C. Dopo il trasferimento in Italia nel 2011 ha continuato ad allenare lavorando in diverse società come Bassanello Guizza, Albignasego e Cittadella, fino ad approdare al Calcio Padova. Collabora inoltre con Mad Football Camp, organizzazione che realizza camp estivi per ragazzi con allenatori professionisti. Con YouCoach ha pubblicato una serie di libri dedicati alla scuola calcistica spagnola:
 I principi del possesso palla spagnolo, Rueda de pases, I possessi di linea, I rondos spagnoli, La Finalizzazione.
 
 
2007-2011:Allenatore Ferriolense club de Fútbol
2011-2012: Allenatore Bassanello Guizza 
2012-2014: Allenatore Albignasego Calcio
2014-2015: Vice allenatore Cittadella Calcio
2015- 2016: Allenatore Calcio Padova
2016- ....   : Allenatore Vigontina San Paolo
 
 
E-book pubblicati
 
 
 
 

Articoli correlati