Passaggio e controllo orientato con mani e piedi per i portieri | YouCoach Salta al contenuto principale

Passaggio e controllo orientato con mani e piedi per i portieri

Passaggio e controllo orientato con mani e piedi per i portieri

 
Passaggio e controllo orientato con mani e piedi per i portieri
Materiale
  • 6 cinesini ogni 3 giocatori
  • Palloni per ogni gruppo
Preparazione
  • Area di gioco: 12x40 metri
  • Giocatori: 12
  • Tempo di svolgimento: 15 minuti
  • Numero di serie: 6 (2 per ogni ruolo)
Sommario Obiettivi Secondari
Un esercizio per allenare il passaggio e il controllo del pallone sia con le mani che con i piedi, utilizzabile soprattutto per i portieri
Capacità coordinative, Controllo orientato, Passaggio
Organizzazione

Posizionare i 6 cinesini come in figura: 4 in linea (i più laterali) distanti l'uno dall'altro 3 metri e due perpendicolari distanti anch'essi 3 metri. Tra loro le file di cinesini distano circa 3 metri (2 in linea - 3 metri - 2 perpendicolari - 3 metri - 2 in linea). I circuiti devono essere distanti circa 5 metri l'uno dall'altro per non intralciare il gioco dei compagni. Dividere i giocatori in gruppi di 3.

Descrizione
  • I giocatori posti ai lati dell'esercizio (prima uno e poi l'altro), conducono palla con il piede assegnato dal mister, attorno alla corsia creata da due cinesini posti ad una distanza di tre metri l'uno dall'altro
  • Arrivati al cinesino più vicino al giocatore centrale, i due giocatori laterali calciano rasoterra, il giocatore in mezzo (che nel frattempo ha percorso lo spazio in mezzo alla sua corsia di corsa con passo laterale), riceve palla e dopo un controllo lo restituisce allo stesso giocatore. Il tutto si ripete per un lasso di tempo di 40 secondi poi ci sarà il cambio dei componenti nelle varie postazioni.
  • Se il giocatore centrale è un portiere, effettuerà, sulla palla calciata, una presa bassa e restituirà palla con un rilancio con le mani rasoterra. 
  • Allo stesso modo se ai lati ci sono dei portieri, si può far eseguire lo spostamento nelle corsie, palleggiando la palla con una o due mani e dando la palla al giocatore centrale con le mani rasoterra.
 

Varianti
  1. Se il portiere è al centro, esegue un tuffo basso su un pallone posto vicino ad uno dei due cinesini della corsia di spostamento, successivamente si alza e restituisce il pallone calciato da uno dei due giocatori ai lati con i piedi (ovviamente il tuffo viene eseguito sia nel lato destro che in quello sinistro, perché il portiere per scambiare il pallone con i giocatori deve girarsi)
  2. I giocatori ai lati non calciano la palla al giocatore al centro rasoterra, ma all'altezza del volto, così se l'elemento centrale è un giocatore farà uno stop di petto e restituirà palla, se invece centralmente ci sarà il portiere, eseguirà una parata centrale
  3. Se ai lati c'è un giocatore, nelle corsie può portare palla palleggiando con i piedi, se è un portiere (in ogni caso può anche lui palleggiare con i piedi per sensibilizzare la parte podalica), compie delle deviate consecutive e alternate di pugno o a mano aperta
Temi per l'allenatore
  • Coinvolgere sia i giocatori che i portieri per allenare tutta la squadra contemporaneamente e con pause brevi
  • Gli esercizi svolti dai portieri devono essere fatti con intensità, per rendere l'esercitazione allenante anche dal punto di vista fisico
  • I portieri svolgono l'esercizio con priorità rispetto ai calciatori
 

Autore

Ritratto di yuri
| Preparatore dei portieri

Preparatore settore giovanile Cittadella calcio

Articoli correlati