1 contro 1 - Gol nella porticina | YouCoach Salta al contenuto principale

1 contro 1 - Gol nella porticina

1 contro 1 - Gol nella porticina

 
Obiettivo
Materiale
  • 24 cinesini (12 rossi e 12 blu in figura)
  • 3 casacche (rosse in figura)
  • palloni
  • 4 coni
Preparazione
  • Area di gioco: 20x20 metri
  • Numero di giocatori: 6 o più giocatori
  • Tempo di svolgimento: 15 minuti
  • Numero di serie: 6 da 1 minuto con 1 minuto di recupero tra le serie
Sommario Obiettivi Secondari
Un gioco con situazioni di 1 contro 1 e resistenza aerobica
Guida della palla con finte, Guida della palla proteggendola, Contrasto, Dribbling, Controllo e difesa della palla, Pressione, Transizioni
Organizzazione

Creare un'area quadrata di 20x20 metri delimitata da 4 coni posti ai vertici. Per ogni lato del quadrato posizionare 3 porticine alternando una porticina rossa da una blu come in figura. Le porte sono larghe circa 2 metri. Dividere i giocatori in due squadre e assegnare ad ogni squadra un colore delle porticine (ad esempio squadra rossa - porticine rosse e squadra bianca - porticine blu). Organizzare i giocatori a coppie.

Descrizione
  • Il giocatore in possesso del pallone svolge il ruolo dell'attaccante mentre l'altro difende. Si creano delle situazioni di 1 contro 1.
  • Attraverso la conduzione palla e il dribbling il giocatore in possesso del pallone deve segnere facendo passare la palla all'interno della porticina corrispondente
  • Ogni squadra può segnare solo nella porticina del proprio colore
  • Una volta segnato un gol, la coppia riparte dal centro invertendo i ruoli
  • Il difensore se intercetta il pallone diventa automaticamente attaccante
  • Ad ogni gol nella porticina si assegna un punto alla propria squadra
  • Se la palla esce dall'area di gioco si riparte dal centro
  • Ad ogni ripetizione cambiare le coppie di giocatori

 

Varianti
  1. Inserire all'interno del campo di gioco uno o più jolly per favorire le combinazioni a due giocatori
Temi per l'allenatore
  • 1 contro 1:
    • Chi attacca:
      • Tenere la palla continuamente sotto controllo, cercando di mantenerla sotto il ginocchio
      • Non dare sicurezze al difensore cercando di eseguire delle finte, senza ritardare troppo l’azione
    • Chi difende:
      • Individuare il piede debole dell’avversario cercando di condizionarne i movimenti e i comportamenti
      • Scegliere bene il tempo di contrasto per recuperare la palla

Articoli correlati