Gioco a tema: 3 contro 3 con aree di meta | YouCoach Salta al contenuto principale

Gioco a tema: 3 contro 3 con aree di meta

Gioco a tema: 3 contro 3 con aree di meta

 
Obiettivo
Materiale
  • 4 coni
  • cinesini
  • 3 casacche (rosse in figura)
  • palloni
Preparazione
  • Area di gioco: 25x20 metri
  • Giocatori: 6
  • Tempo di svolgimento: 15 minuti
  • Numero di serie: 2 da 6 minuti con 1 minuto e 30 secondi di recupero passivo
Sommario Obiettivi Secondari
Gioco per l'attività di base 3 contro 3 con l'obiettivo di guidare la palla in zona meta
Differenziazione spazio-tempo, Trasmissione, Ricevere, Guida della palla, Contrasto, Dribbling, Marcamento, Scaglionamento offensivo, Mobilità, 3 contro 3, Triangoli di possesso
Organizzazione

Creare con i coni, posti ai 4 vertici, un rettangolo di gioco di 25mt di lunghezza x 20mt di larghezza. In prossimità dei 4 angoli del rettangolo di gioco creare 4 quadrati 2x2mt che denomineremo zone di meta. All'interno del campo si sfideranno 2 squadre composte da 3 giocatori ciascuna (squadra rossa contro squadra bianca in figura). Attorno al perimetro di gioco tenere dei palloni che i giocatori utilizzeranno per continuare la partita a tema nel caso il pallone in gioco finisse fuori dal rettangolo.

Descrizione
  • Entrambe le squadre hanno come obiettivo condurre la palla in una delle due zone di meta della squadra avversaria e cercare di impedire che gli avversari facciano a loro volta meta difendendo le proprie zone di meta. (Nell'esempio la squadra bianca attacca le 2 zone di meta a sinistra mentre la squadra rossa attacca le due zone di meta a destra del rettangolo di gioco).
  • L'esercizio prevede una limitazione spaziale per la fase di non possesso e la completa libertà di movimento per la fase di possesso. La squadra difendente può difendere solamente all’interno dello spazio centrale senza poter entrare nelle 2 zone di meta che sta proteggendo. La squadra in fase di possesso palla invece può attaccare la profondità “ in zona cieca” con i tempi corretti (ma senza stazionare già all'interno della zona “cieca”) e “fare gol” nelle due zone di meta da attaccare portandovi palla all'interno in conduzione.

 

Regole
  • Per la meta che assegna un punto entrambe le squadre devono condurre la palla in una delle 2 zone di meta avversarie
  • I difendenti non possono entrare e contrastare gli avversari nelle proprie zone di meta ma devono tentare di conquistare palla prima che gli avversari vi entrino
  • Tocchi liberi a disposizione di tutti i giocatori
  • Non vale la regola del fuorigioco (in questo modo i bambini cominciano a distribuirsi in campo in modo scaglionato per ricevere il pallone e non giocare tutti vicino alla palla e sulla stessa linea di gioco)
Temi per l'allenatore
  • Durante il possesso di palla è molto importante creare dei triangoli di possesso con la palla sempre al giocatore nel vertice basso
  • Non trovarsi sulla stella linea (essere scaglionati), ovvero garantire l’equilibrio anche alla fine della combinazione
  • Garantire sempre due opzioni di passaggio al compagno in possesso di palla e, più in particolare, appoggio e sostegno
  • Tempestività ed armonizzazione dei movimenti senza palla con quelli della palla
  • Il giocatore in possesso di palla, una volta che ha effettuato il passaggio deve muoversi e rendersi nuovamente utile (mobilità e smarcamento)
  • Nei passaggi privilegiare quelli in avanti, rivolti a coloro che sono situati oltre la linea della palla: in quanto consentono di conquistare spazio
  • Stare fermi deve corrispondere ad un preciso atto tattico dovuto (o deve essere una eccezione)
  • I due giocatori senza palla potranno effettuare un cambio di posizione sia in verticale che in orizzontale

Articoli correlati