2 contro 1 e finalizzazione 1 contro portiere | YouCoach Salta al contenuto principale

2 contro 1 e finalizzazione 1 contro portiere

2 contro 1 e finalizzazione 1 contro portiere

 
Obiettivo
Materiale
  • Cinesini
  • 1 casacca
  • Palloni
  • 1 porta
Preparazione
  • Area di gioco: 25x25 metri
  • Giocatori: da 6 (5 di movimento + 1 portiere)
  • Tempo di svolgimento: 15 minuti
  • Numero di serie: 3 da 5 minuti
Sommario Obiettivi Secondari
Situazione di 2 contro 1 per innesco attaccante che affronta il portiere per la conclusione in porta
Trasmissione, Ricevere, Dribbling, Smarcamento, Tiro in porta, Intercetto, Contrasto, Mobilità, 1 contro Portiere, 2 contro 1, Rifinitura, Passaggio utile
Organizzazione

Con i cinesini creare un campo di gioco a forma di quadrato di misura 25x25 metri. Dividere il quadrato a metà, con una linea divisoria centrale di cinesini, in due rettangoli di ugual misura di 25x12,5 metri. Lungo un lato del quadrato, che delimita il perimetro esterno dell'area di gioco, al centro, posizionare una porta di misura adatta alla categoria che andremo ad allenare. In prossimità del lato opposto rispetto la porta, partiranno invece le azioni di gioco in situazioni 2 contro 1 (nella prima metà di campo) e successivamente 1 contro portiere per la finalizzazione in porta (nella seconda metà di campo). Il portiere si posiziona a difesa della porta (nel caso di categorie Primi Calci e Piccoli Amici ruotare in continuazione il giocatore che difende la porta). Il resto dei giocatori si schierano come in figura: nel primo rettangolo di gioco 2 attaccanti (giocatori bianchi) contro 1 difendente (giocatore rosso); nel rettangolo successivo in corrispondenza della porta (zona di finalizzazione) si posiziona un terzo attaccante (giocatore bianco). Il quinto giocatore attende, al di fuori del campo di gioco in prossimità del lato opposto del quadrato rispetto alla porta, il proprio turno di gioco.

Descrizione
  • Nel primo rettangolo di gioco (a sinistra in figura), si parte con una situazione di 2 contro 1 a favore degli attaccanti (bianchi)
  • I 2 attaccanti, dopo aver eseguito un determinato numero di passaggi tra di loro senza intercetto da parte del difendente rosso, ad esempio 5 trasmissioni, possono innescare l'attaccante che si trova nel rettangolo adiacente in zona di finalizzazione (trasmissione palla “imbucata” o “verticalizzazione”)
  • L'attaccante in zona finalizzazione, controllata palla, affronta in duello 1 contro 1 il portiere per la conclusione in porta con l'obiettivo di fare gol
  • Se il portiere riesce a parare il tiro deve cercare di servire con un passaggio, eseguito con piedi o mani, il difendente che si trova nel rettangolo di gioco opposto il quale si deve smarcare per poter ricevere la palla
  • Si giocano quindi due situazioni: 2 contro 1 nel primo rettangolo lontano dalla porta ed 1 contro portiere nel secondo rettangolo in corrispondenza della porta

 

Regole
  • L'attaccante che riesce a fare gol ottiene 1 punto
  • Il difendente che riesce a controllare la palla trasmessagli dal portiere ottiene 1 punto
  • Se il difendente, nel primo rettangolo, conquista palla ottiene 1 punto e prende il posto dell'attaccante a cui ha rubato od intercettato il pallone
  • Terminata l'azione di gioco con tiro in porta i giocatori ruotano nelle posizioni come segue: l'attaccante che ha fornito l'assist al compagno per l'uno contro portiere ne prende il posto, l'attaccante che ha concluso in porta recupera il pallone e si sistema fuori dal quadrato in attesa del proprio turno di gioco in fila, il giocatore che era all'esterno entra nel primo rettangolo di gioco per eseguire il 2 contro 1 (2 attaccanti contro 1 difendente)
  • Se vediamo che il difendente fatica a conquistare palla, dopo un certo numero di ripetizioni, lo cambiamo di ruolo con uno degli attaccanti
Varianti
  1. Il difendente, una volta che l'attaccante in zona finalizzazione riceve palla per il tiro in porta, può andare ad aiutare il portiere nella fase difensiva
Temi per l'allenatore
  • Stimolare lo smarcamento dei giocatori nella situazione di 2 contro 1 per allenare la capacità di gestione della superiorità numerica
  • Stimolare l'iniziativa ed intraprendenza dei giocatori, soprattutto nella situazione di 1 contro portiere
  • Ruotare i giocatori in ogni ruolo (soprattutto nelle categorie dei più piccoli) per ampliare il bagaglio tecnico e conoscitivo dei bambini
  • Stimolare il difendente a smarcarsi velocemente per poter ricevere palla qualora il portiere entri in possesso del pallone (fase di transizione)

Articoli correlati