Ricezione e difesa della palla | YouCoach Salta al contenuto principale

Ricezione e difesa della palla

Ricezione e difesa della palla

 
Ricezione e difesa della palla
Materiale
  • 4 coni
  • 6 paletti (possibilmente 2 per colore)
  • 1 casacca
  • Palloni
Preparazione
  • Area di gioco: 30x30 metri
  • Giocatori: 2
  • Tempo di svolgimento: 18 minuti
  • Numero di serie: 3 da 5 minuti alternando 3 coppie di lavoro per un totale di 6 giocatori, con 1 minuto di pausa tra le serie per spiegare e correggere gli errori individuali
Sommario Obiettivi Secondari
Situazioni di 1 contro 1
Differenziazione spazio-tempo, Orientamento, Psicocinetica, Ricevere, Dribbling, Passaggio, Contrasto, 1 contro 1
Organizzazione

Creare un quadrato di 8-10 metri di lato con i coni. Posizionare tre porticine formate con i paletti (o ostacoli) su tre lati dal quadrato di larghezza 1 metro circa. Possibilmente ogni porticina con paletti di colore diverso per distinguerle una dall'altra. Collocare un giocatore all’interno del quadrato e l’altro in prossimità di una porta con un pallone (come in figura).

Descrizione

Difesa della palla 1:

  • Al via il giocatore, posto vicino alla porta in alto, passa la palla al compagno all’interno del quadrato e segue il pallone fino a raggiungerlo

 

 

  • Il giocatore che ha ricevuto palla, deve difenderla dall'attacco avversario senza uscire dal quadrato interno e, al segnale dell'allenatore, deve dribblare il suo avversario per fare gol su una delle porte esterne segnalata dall'allenatore (nell'esempio in figura la porta C)

 

 

Difesa della palla 2

  • La palla viene trasmessa dall'allenatore al giocatore che si trova nel quadrato centrale. Appena l'allenatore calcia la palla, l'avversario esterno al quadrato corre in pressione entrando nel quadrato centrale. L’entrata nel quadrato può essere fatta dal giocatore esterno da destra/sinistra/dietro

 

 

  • Il giocatore che ha ricevuto palla deve difenderla dall'attacco avversario, senza uscire dal quadrato interno e, al segnale dell'allenatore, deve dribblare il suo avversario per fare gol su una delle porte esterne segnalata dall'allenatore (nell'esempio in figura la porta A)

 

Regole
  • Solo il giocatore che riceve palla può fare gol, se il difensore calcia via la palla o va in possesso termina l'azione
  • Rispettare il tempo di difesa della palla (10 secondi)
  • Il giocatore all’interno del quadrato dev'essere sempre rivolto verso la porta (B) in modo da ricevere palla frontale poi da destra e sinistra
Varianti
  1. La palla può essere calciata nel quadrato rasoterra e poi con parabola alta
  2. Fare gol conducendo la palla, calciando a una determinata distanza o dopo due tocchi in guida palla
Temi per l'allenatore
  • Valutare la postura del giocatore che difende la palla, l’inclinazione del corpo per poter supportare la pressione dell’avversario, la variabilità del piede palla (suola, esterno e altro) che domina la palla
  • Il giocatore deve valutare la traiettoria della palla, scegliendo anticipatamente la parte del corpo più vantaggiosa per ricevere e proteggere il pallone
  • Posizionare il corpo con gambe leggermente piegate e avambraccio a contatto per tenere lontano l’avversario più possibile dal pallone

Articoli correlati