RSA con tuffi | YouCoach Salta al contenuto principale

RSA con tuffi

RSA con tuffi

 
Obiettivo
Materiale
  • 3 coni
  • 4 paletti
  • Palloni
Preparazione
  • Area di gioco: 20x15 metri
  • Numero di giocatori: 3-4 portieri
  • Tempo di svolgimento: 20 minuti
  • Numero di serie: 5 da 4 parate consecutive a portiere
Sommario Obiettivi Secondari
Esercizio per i portieri utile a migliorare lo spostamento rapido con i piedi, la coordinazione, la spinta più il tuffo curando la tecnica ed il lavoro organico
Tecnica di rialzata, Tecnica di tuffo, Tecnica di presa, Concentrazione del portiere, Combinazione, Anticipazione, Reazione, RSA (Repeated Sprint Ability), Rapidità, Velocità, Corsa laterale, Corsa all'indietro, Corsa incrociata
Organizzazione

Su un'area di gioco adatta per l'esercizio posizionare tre coni a formare un triangolo come in figura. A 3 metri dal cono centrale formare una riga orizzontale di quattro paletti distanziati l'uno dall'altro 4 metri. La distanza dei due coni laterali rispetto ai paletti dev'essere di 2 metri. Il portiere parte dal cono centrale. Frontalmente al portiere, a circa 12 metri, si posiziona il preparatore dei portieri con una buona scorta di palloni.

Descrizione
  • L'esercizio consiste nell'eseguire 5 serie di 4 parate:
    • 1 serie: parate in tuffo su palla rasoterra calciata dal preparatore dei portieri
    • 2 serie: parate in tuffo su palla schiacciata a terra lanciata dal preparatore dei portieri
    • 3 serie: parate in tuffo su palla di rimbalzo lanciata dal preparatore dei portieri
    • 4 serie: parate in tuffo su palla a mezza altezza trasmessa dal preparatore dei portieri
    • 5 serie: parate in tuffo su palla alta lanciata dal preparatore dei portieri
  • Di seguito riportiamo un esempio di svolgimento dell'esercizio, nello specifico parate su palla rasoterra:
    1. Partenza del portiere in corsa con passo incrociato verso la porticina centrale ed effettua la prima parata tuffandosi sulla propria destra
    2. Il portiere si rialza e in corsa all'indietro aggira il cono alle sue spalle. Aggirato il cono, il portiere scatta verso la porticina laterale alla sua destra ed esegue la seconda parata tuffandosi sulla propria destra
    3. Il portiere si rialza e in corsa laterale va verso il cono e lo aggira nuovamente. Aggirato il cono scatta verso la porticina centrale ed esegue una parata tuffandosi sulla propria sinistra
    4. Il portiere si rialza e in corsa all'indietro va verso il cono alle sue spalle e lo aggira. Aggirato il cono, scatta verso la porticina laterale alla sua sinistra ed esegue l'ultima parata tuffandosi alla propria sinistra

Tra una serie e l'altra cambiare il lato di partenza (invertendo il senso di esecuzione della sequenza di parate)

 

Varianti
  1. Se i portieri sono ben allenati modificare il numero di serie: 8 serie da 4 parate. Eliminare le parate in tuffo su palla schiacciata e fare 2 serie per ogni tema di parata (2 rasoterra, 2 rimbalzo, 2 mezza altezza e 2 palle alte) partendo così una volta con tuffo verso destra ed una volta con tuffo verso sinistra
Temi per l'allenatore
  • Porre attenzione alla corsa del portiere che dev'essere rapida e a passi stretti
  • Questo esercizio è consigliato  per il primo allenamento settimale, oppure se si preferisce eseguire la forza al primo allenamento settimanale è comunque un ottimo esercizio anche per il secondo giorno di allenamento settimanale
  • Fare attenzione alla coordinazione del portiere durante le parate in tuffo (tecnica di spinta, tecnica di tuffo, tecnica di presa, tecnica di rialzata)
  • Si consiglia al preparatore di utilizzare le mani per essere più preciso nel servire i portieri evitando le perdite di tempo

Autore

Ritratto di andrea.campagnolo
| Preparatore dei portieri A.S. Cittadella Calcio

Carriera da giocatore:

Cittadella, Roma, Genoa, Vicenza, Triestina, Cagliari, Reggina, Catania, Siena e Cesena

 

Articoli correlati