Circuito di perfezionamento tecnico | YouCoach Salta al contenuto principale

Circuito di perfezionamento tecnico

Circuito di perfezionamento tecnico

 
Obiettivo
Circuito di perfezionamento tecnico
Materiale
  • Cinesini
  • 8 over
  • 2 paletti
  • 2 porticine (o coppie di paletti)
  • Palloni
Preparazione
  • Area di gioco: 25x25 metri
  • Giocatori: almeno 8
  • Tempo di svolgimento: 20 minuti
  • Numero di serie: 4 da 4 minuti con 1 minuto di recupero passivo tra le serie
Sommario Obiettivi Secondari
Circuito tecnico coordinativo per trasmissione, controllo orientato e tiro di precisione
Capacità di differenziazione, Destrezza fine, Ritmizzazione, Rapidità, Palleggio, Controllo orientato, Passaggio, Cross, Tiro in porta sottomisura, Tiro in porta sottomisura al volo, Profondità, Appoggio, Sostegno
Organizzazione

Creare con i cinesini un quadrato di gioco di 25x25 metri. All'interno dell'area di gioco costruire due circuiti tecnico-coordinativi identici con l'unica differenza nel senso di partenza. Disporre il materiale come da figura: due porticine (formarle con due coppie di paletti in alternativa) frontali tra loro su due lati opposti; fra le due porticine in linea verticale, al centro del quadrato, collocare due paletti a una distanza di circa 5 metri uno dall'altro; formare i due circuiti a sinistra rispetto entrambe le porticine. Entrambi i circuiti sono così composti: un cinesino di partenza, quattro ostacolini bassi (over) disposti in linea a una distanza di 30/40 centimetri uno dall'altro, due cinesini centrali (a una distanza di 15 metri uno rispetto all'altro e a 5 metri dalle linee di fondo campo), un cinesino di arrivo. Suddividere otto giocatori in due gruppi da quattro, ogni gruppo si schiera su un percorso tecnico. Partono per primi il giocatore A e il B con la palla (due giocatori che si trovano sullo stesso lato di campo).

Descrizione
  1. Al via dell'allenatore, il giocatore in postazione A esegue un doppio tocco frontale nei quattro over posti di fronte a lui, in contemporanea il giocatore B avanza in palleggio fino al primo cinesino rosso di fronte a lui
  2. Terminato il palleggio, B esegue un passaggio al giocatore C posizionato in prossimità del primo paletto 
  3. C, dopo un controllo orientato, si gira e trasmette palla al compagno A
  4. A, ricevuta palla, esegue un passaggio in appoggio a D posizionato in prossimità del secondo paletto (più profondo)
  5. D, dopo un controllo orientato, trasmette palla a B che gli viene a sostegno
  6. B effettua un cross o traversone nello spazio sull'inserimento del compagno A verso la porticina
  7. A conclude al volo al fine di realizzare un gol nella porticina
  8. Terminata l'azione i giocatori A e B si posizionano in fila dietro ai cinesini di partenza laterali rispetto la porticina dove sono andati a finalizzare (dietro ai compagni E ed F)
  • Terminata l'azione ricominciano l'esercitazione i giocatori E (in palleggio) e F che affronta gli over e vengono supportati dai compagni C e D (con progressione inversa)
  • Al termine di ogni serie, i due giocatori centrali vengono sostituiti da una delle tre coppie esterne. In tal modo tutti i giocatori lavoreranno al centro della stazione 

 

Circuito di perfezionamento tecnico

Regole
  • Affrontare gli over variando la tecnica di skip: una toccata, due toccate, tre toccate per spazio (avanzamento frontale o laterale)
Varianti
  1. Esercitazione che si può eseguire a due tocchi o di prima intenzione, una volta appresa al meglio e in base alle capacità dei giocatori
  2. Sul cross filtrante e conclusione è consigliabile una prima fase con arresto e tiro, una seconda fase con conclusione al volo di piede e infine concludere proponendo il colpo di testa
Temi per l'allenatore
  • Con l'esercitazione si perseguono sia obiettivi di natura tecnica (palleggio, passaggio, ricezione orientata e conclusione al volo oppure con controllo e tiro) sia di natura coordinativa (tecnica di skip)
  • Nell'esercitazione è presente un semplice richiamo tattico con i concetti di passaggio in appoggio e sostegno e inoltre con il movimento di smarcamento filtrante in profondità
  • Attenzione alle capacità coordinative dei giocatori, i movimenti durante i gesti tecnici devono essere fluidi e regolari
  • I due giocatori centrali in prossimità dei paletti, non devono ricevere palla da fermi ma previo contromovimento 

Autore

Ritratto di marcopavesi
| Blogger e Allenatore

Autore del blog: http://www.allenatoredilettanteblog.altervista.org/

 

 Esperienze calcistiche da allenatore:
  • 2012-2013: ruolo di collaboratore nelle categoria MiniPulcini annata 2004 – A.C. Gonzaga
  • 2014-2015: allenatore responsabile categoria MiniPulcini annata 2005 – A.C. Gonzaga
  • 2015-2016: Allenatore Pulcini annata 2005 – A.C. Gonzaga, Allenatore Esordienti annata 2003 – A.C. Gonzaga
  • 2016-2017: Allenatore Giovanissimi Interprovinciali -U.S. Reggiolo (società affiliata A.C. Milan)
 
Corsi di formazione nell’ambito del calcio sostenuti:
  • Allenatore nazionale CSI (“Espero Calcio a 11”) a Tonezza (VI)
  • Allenare la tecnica e la tattica individuale attraverso le esercitazioni in situazione (tenuto dalla società AC Chievo Verona)
  • La preparazione tattica ed atletica: programmazione stagionale, organizzazione settimanale ed esercitazioni specifiche (tenuto dalla società AC Chievo Verona)
  • Sportivamente – Il significato dello sport in età evolutiva e adolescenziale. La gestione del gruppo nel settore giovanile (tenuto dalla società AC Chievo Verona)
  • Clinic “Coerver Coaching”
  • Seminario residenziale Individual Training System di Footballab a Bossolasco (CN)
  • L’allenamento integrato, clinic per allenatori di YouCoach a Borgo Valsugana (TN)

 

Osservatore e analista tattico nelle società:

  • AGSM VERONA Calcio a 5 dal dicembre 2011 ad aprile 2012 (girone di ritorno) in A1 a livello Nazionale
  • singola partita Coppa Italia Primavera Hellas Verona (Brescia-Inter)

Articoli correlati