Doppio rettangolo in situazione di 3 contro 2 più situazione di 1 contro 1 | YouCoach Salta al contenuto principale

Doppio rettangolo in situazione di 3 contro 2 più situazione di 1 contro 1

Doppio rettangolo in situazione di 3 contro 2 più situazione di 1 contro 1

 
Obiettivo
Materiale
  • 2 porticine (o 2 coppie di paletti)
  • 1 porta regolamentare
  • 4 casacche (rosse in figura)
  • Palloni
  • Cinesini
Preparazione
  • Area di gioco: totale 30mt di larghezza x 45mt di profondità (1°zona 30x25mt) (2°zona 30x20mt)
  • Giocatori: 8 (7 di movimento + 1 portiere)
  • Tempo di svolgimento: 20 minuti
  • Numero di serie: 4 da 4 minuti (con 1 minuto di recupero passivo)
Sommario Obiettivi Secondari
Costruzione dal basso palla a terra in situazione di superiorità numerica 3 contro 2 per conquistare campo nella zona di duello 1 contro 1
Dribbling, Smarcamento, Passaggio, Controllo e difesa della palla, Conclusione, Marcamento, Intercetto, Contrasto, Scaglionamento offensivo, 1 contro 1, 3 contro 2, Transizioni
Organizzazione

Dividere una metà campo in due rettangoli di ugual misura, posizionando una linea di cinesini di divisione centrale da metà porta al dischetto di centrocampo tenendo come riferimento il dischetto di rigore per dividere le due zone: si formano due rettangoli di gioco, uno a destra ed uno a sinistra rispetto la porta. Come mostrato nel rettangolo di gioco in figura (a sinistra rispetto la porta regolamentare) la zona di gioco viene suddivisa in due aree: la prima di 30 metri di larghezza per 25 metri di profondità, la seconda sempre di 30 metri di larghezza per 20 metri di profondità. Nella prima area di gioco (1) si posizionano 3 giocatori difendenti (rossi in figura) e 2 giocatori attaccanti (bianchi in figura). Nella successiva area di gioco (2) si collocano un giocatore attaccante (rosso in figura) contro un giocatore difendente (bianco in figura). I giocatori rossi difendono la porta regolamentare e devono conquistare la zona 2 per far gol in una delle due porticine poste all'estremità del secondo rettangolo. I giocatori bianchi a loro volta devono difendere le due porticine piccole, conquistare il possesso palla per far gol nella porta regolamentare difesa dal portiere (il portiere gioca con i giocatori rossi). Le 2 porticine sono larghe 1,5mt circa e vengono disposte ad un distanza di 15 metri una dall'altra (in mancanza di porticine usare 2 coppie di paletti per formarle).

Descrizione
  • L’azione inizia sempre dal portiere che cerca di trasmettere palla ai compagni (rossi) nella 1° zona di gioco
  • L’obiettivo dei giocatori rossi, costruendo dal basso, è di trasmettere palla al compagno nella 2° zona di gioco dopo aver effettuato un minimo di 4 ed un massimo di 7 passaggi consecutivi tra di loro senza farsi intercettare palla dagli avversari bianchi (situazione di superiorità numerica 4 contro 2 portiere compreso)
  • Se i 2 giocatori in non possesso (attaccanti bianchi) conquistano palla vanno immediatamente alla ricerca della conclusione (transizione positiva)
  • L’obiettivo dell’attaccante rosso nel secondo rettangolo è quello di eludere la marcatura del difensore bianco e farsi trovare pronto per ricevere palla dai compagni. Una volta ricevuta palla gioca un 1 contro 1 nella 2° zona di gioco contro il difensore bianco cercando di andare a fare gol in una delle due porticine
  • Se il difensore bianco nella 2° zona riesce a recuperare palla con un anticipo o in contrasto, effettua la verticalizzazione per i compagni posizionati nella 1° zona che cercheranno di andare a fare gol nella porta regolamentare, in situazione di inferiorità numerica 2 contro 3 + portiere

 

Regole
  • Ogni volta che la palla esce dal campo si riparte con l'azione dal portiere
  • Al termine di ogni serie ruotare la posizione dei giocatori in campo variandone così compiti difensivi ed offensivi, arricchendone così bagaglio tecnico-tattico e cognitivo
  • Da una zona all'altra non è concesso giocare la palla con traiettorie alte (lanci) ma solo con passaggi rasoterra
Varianti
  1. Limitare i tocchi nel 1°rettangolo di gioco (zona 1) ai giocatori che costruiscono dal basso e fanno possesso palla nel 3 contro 2 (difendenti rossi)
  2. Alternare il lavoro nella metà campo di sinistra con il lavoro nella metà campo di destra, preparare quindi inizialmente entrambi i rettangoli di gioco prima di partire con l'esercitazione
Temi per l'allenatore
  • Stimolare i giocatori in possesso palla al continuo smarcamento e creazione di linee di passaggio per sfruttare la superiorità numerica
  • Stimolare i giocatori in possesso palla a dare intensità ai passaggi mantenendo una buona qualità di trasmissione
  • Stimolare il portiere a partecipare alla fase di costruzione dal basso
  • Stimolare i giocatori in non possesso palla a collaborare tra loro per cercare di conquistarla (pressing organizzato)
  • Stimolare l’attaccante rosso nella 2° zona di gioco a ricercare in continuazione la zona luce, muovendosi, per poter essere servito dai compagni
  • Stimolare il difensore bianco nella 2° zona di gioco all’anticipo ed alla marcatura sull'avversario
  • Curare le fasi di transizione (recupero o perdita palla)

Articoli correlati