Scelte differenti: duello 2 contro 1 | YouCoach Salta al contenuto principale

Scelte differenti: duello 2 contro 1

Scelte differenti: duello 2 contro 1

 
Obiettivo
Materiale
  • 6 coni
  • 2 paletti
  • 1 agility ladder
  • 3 ostacoli
  • 5 cerchi
  • 1 porta (misura adatta alla categoria)
  • Palloni
  • Casacche di colore diverso (4 colori)
  • Cinesini
Preparazione
  • Area di gioco: 50x50 metri
  • Giocatori: tutti i giocatori
  • Tempo di svolgimento: 22 minuti
  • Numero di serie: 3 da 6 minuti con 2 minuti di recupero passivo tra le serie
Sommario Obiettivi Secondari
Percorso tecnico motorio per lo sviluppo del 2 contro 1 e la capacità di scelta con finalizzazione
Combinazione, Coordinazione intersegmentaria, Ritmizzazione, Rapidità, Trasmissione, Palleggio, Ricevere, Controllo orientato, Guida della palla, Guida della palla con finte, Dribbling, Conclusione, Difesa della porta, Profondità, Appoggio, Sostegno, Triangolo, Presa di posizione individuale, Posizione del corpo, Schermare, Leggere le intenzioni
Organizzazione

All'interno dell'area predisposta per l'esercitazione posizionare una porta (misura adatta alla categoria che stiamo allenando). A circa 30 metri dalla porta creare un triangolo con tre coni che ne rappresentano i vertici (arancioni in figura); su ogni cono si colloca un giocatore con la casacca di colore diverso l'uno dall'altro (in figura rosso, blu e giallo). A distanza di circa 10 metri dal triangolo di partenza, in direzione della porta, collocare un paletto. Diagonalmente alla porta e al triangolo di partenza dell'esercitazione, precisamente al centro, formare una porticina di 2 metri di larghezza con l'utilizzo di due coni (gialli in figura), dietro la porticina si sistemano i difensori (giocatori verdi). Dietro la porta, dove si andrà a concludere, creare un percoso formato da un cono che indica il punto di partenza dei giocatori (cono arancione), una speed ladder, tre ostacoli, cinque cerchi disposti come in figura e un paletto d'arrivo. 

Descrizione
  • I giocatori con casacche di colore diverso (rosso, giallo, blu) iniziano una combinazione di passaggi nel triangolo di partenza ruotando le posizioni tra di loro (punti 1, 2, 3 e 4 in figura), mentre i giocatori dietro la porta palleggiano singolarmente (ognuno con un pallone)
  • Ad un determinato segnale dell'allenatore (ad esempio un fischio) il giocatore dei tre posizionati sul triangolo di partenza, in possesso di palla (blu nell'esempio in figura) parte in guida della palla puntando il paletto che si trova di fronte; contemporaneamente il compagno dietro la porta con lo stesso colore di casacca, lascia a terra il pallone e affronta il percorso motorio (punto 5)
  • Il giocatore (blu) in guida palla, superato il paletto con un dribbling, trasmette palla all'interno della porticina (coni gialli) per il difensore (punto 6)
  • Il difensore esegue un controllo orientato in avanti tra i coni, mentre il giocatore blu continua ad avanzare verso la porta (punto 7)
  • Il difensore restituisce la palla sul movimento dell'attaccante blu (punto 8) e prende velocemente posizione a difesa della porta
  • In base al contesto il giocatore (blu), dopo aver ricevuto palla, può decidere se giocare un 1 contro 1 con il difensore o collaborare con il compagno che ha terminato il percorso motorio e che si è portato a sostegno nella situazione finale di 2 contro 1 per la finalizzazione

Al termine dell'azione i due giocatori blu invertono le posizioni di partenza, mentre il difensore ritorna in fila nel proprio gruppo 

 

Regole
  • Al termine di ogni serie invertire le posizioni di partenza dei tre gruppi di giocatori. In tal modo tutti i giocatori eseguiranno le diverse situazioni che prevede l'esercitazione (percorso motorio e sostegno all'azione d'attacco - catene di passaggi iniziali e attacco porta - difesa della porta)
Temi per l'allenatore

Chi attacca:

  • Far eseguire le combinazioni iniziali sul triangolo di partenza ad alta velocità e qualità di trasmissione palla
  • Al segnale dell'allenatore l'attaccante in guida palla deve puntare velocemente il paletto, superarlo e chiudere il triangolo velocemente per poi andare ad attaccare la porta
  • Per chi ha la palla puntare il difensore: dribbling o triangolo con il compagno a sostegno (capacità di scelta efficace)
  • Chi non ha la palla deve leggere la palla "aperta" o la palla "chiusa" e quindi scegliere se attaccare la profonditá o proporsi in appoggio
  • Attenzione al fuorigioco
  • Utilizzare le combinazioni di gioco a due giocatori
  • Curare l'esecuzione del percorso motorio da affrontare a massima velocità per poter dare sostegno all'azione di finalizzazione del compagno che attacca la porta: tecnica di skip sulla speed ladder, tecnica di salto su ostacoli e cerchi

Chi difende:

  • Collocarsi tra l’avversario, la palla e il centro della porta, accorciando la distanza di marcatura man mano che la zona diventa più pericolosa (presa di posizione). Non farsi attirare dalla palla e leggere le intenzioni per isolare il duello ad un 1 contro 1 tagliando la linea di passaggio per l'attaccante giunto a sostegno
  • Alzare il piú possibile la linea del fuorigioco
  • Schermare la possibile collaborazione tra i due attaccanti e ridurre la situazione ad un uno contro uno (molto importanti i tempi di intervento)
  • Lettura delle intenzioni del portatore palla (curare la postura del corpo nell'affrontare l'avversario, corretta e reattiva nell'attaccare il portatore palla o nello scappare per coprire la profondità)

Articoli correlati