I gesti del Coerver Coaching - "The shimmy" | YouCoach Salta al contenuto principale

I gesti del Coerver Coaching - "The shimmy"

I gesti del Coerver Coaching - "The shimmy"

 
Obiettivo
I gesti del Coerver Coaching - "The shimmy"
Materiale
  • 12 coni
  • Palloni
Preparazione
  • Area di gioco: 25x20 metri
  • Giocatori: 10
  • Tempo di svolgimento: 10 minuti
  • Numero di serie: 4 serie a testa
Sommario Obiettivi Secondari
Panoramica dei gesti utilizzati nel Coerver Coaching: "Shimmy"
Capacità coordinative, Interno piede, Esterno piede, Guida della palla, I gesti del Coerver Coaching
Organizzazione

Disporre i coni a 5 e 10 metri di distanza come in figura, formando due percorsi paralleli. Formare due gruppi di cinque giocatori e consegnare un pallone ad ogni giocatore. I due gruppi si troveranno ai vertici opposti del rettangolo e percorreranno il percorso in senso opposto, dentro la fascia di campo delimitata dai cinesini.

 

L'esercizio è tratto dagli allenamenti individuali e in sicurezza:

Descrizione

Finta "Shimmy"

  • Rallentare l'azione fermando il pallone
  • Effettuare una finta di corpo alzando il piede e fintando un tocco con l'esterno del piede, passando sopra il pallone
  • Riprendere il movimento con l'interno dell'altro piede, cambiando direzione

 

I gesti del Coerver Coaching - "The shimmy"

Regole
  • Il giocatore "A" percorre la zona di fronte a lui compiendo la mossa (descritta in seguito) un certo numero di volte
  • Alla fine del percorso si accoda al gruppo da dove parte il giocatore "B"
  • Il giocatore "B" esegue lo stesso percorso e si accoda all'altro gruppo
  • Ripetere la sequenza per ogni giocatore
Varianti
  1. Ripetere la finta due volte ad ogni cono
  2. Cambiare piede ad ogni cono ed effettuare la finta dai diversi lati
  3. Introdurre un difensore passivo all'interno del percorso
  4. Usare un pallone a testa e far ripetere l'esercizio continuamente durante tutto il tempo di svolgimento
Temi per l'allenatore
  • Effettuare l'esercizio alla massima velocità
  • Fare attenzione alla posizione del piede d'appoggio durante la finta
  • Introdurre, insieme alla finta di corpo, un'occhiata "falsa" che simula il tentativo di un passaggio
  • Si può rallentare al momento del gesto ma si deve riprendere il movimento con la massima rapidità
Coerver Coaching - "Shimmy"

Articoli correlati