1 contro 1 | YouCoach Salta al contenuto principale

1 contro 1

1 contro 1

Sigla: 
1vs1
Nel gioco del  calcio con il termine “situazione” e “situazione semplificata” si intende raggruppare tutti i momenti, in gara o in allenamento, in cui c’è la presenza attiva di uno o più avversari che ostacolano e contrastano chi si trova in possesso palla. 
In gara, quindi, assistiamo ad un continuo e rapido cambio di situazioni rispetto alle quali i nostri giocatori elaborano scelte e strategie mirate al raggiungimento del rispettivo obiettivo, sia esso offensivo o difensivo.
Ogni allenatore, con la propria capacità di osservazione ed analisi, potrà estrapolare dalla partite quelle “situazioni” che ritiene importanti per poi riproporle in modo semplificato in allenamento dettando principi e comportamenti coerenti con il proprio credo e la propria filosofia.
 
Una delle situazioni che si ripetono più spesso durante una gara è quella dell’uno contro uno, cioè il duello diretto con un avversario , situazione di fondamentale importanza e che spesso si rivela determinante per l’andamento della gara.
L’uno contro uno rappresenta, quindi, la situazione di riferimento del gioco rispetto alla quale i calciatori si troveranno  a compiere scelte in modo rapido fronteggiando il rispettivo avversario di cui molto spesso non conoscono le caratteristiche e rispetto al quale dovranno trovare soluzioni ed adattamenti repentini. 
 
In fase offensiva il giocatore in possesso di palla dovrà curare e migliorare una serie di aspetti che riteniamo fondamentali per la buona riuscita del duello:
  • Ricevere palla in posizione vantaggiosa
  • Tenere la palla sotto controllo
  • Difendere la palla
  • Non dare riferimenti al diretto avversario (non stare fermi, muovere e nascondere la palla)
  • Puntare con coraggio il difensore
  • Individuare lato forte e lato debole
  • Saper fintare le intenzioni
 
In fase difensiva il giocatore non in possesso di palla dovrà curare e migliorare i seguenti principi:
  • Presa di posizione (collocarsi fra l’avversario e la porta)
  • Dare pressione al portatore
  • Posizionare piedi e corpo in modo da coprire una zona e quindi indirizzare il portatore
  • Scelta del tempo di intervento
  • Temporeggiare
  • Leggere le intenzioni del portatore
  • Indurre all’errore
 
Nelle esercitazioni proposte i giocatori potranno familiarizzare con molteplici situazioni e quindi abituarsi a leggere velocemente i pericoli per poi scegliere la soluzione che riterranno più efficace. In questi contesti l’allenatore potrà incidere con correzioni individuali trasmettendo in modo efficace la propria filosofia.