Scaglionamento in fase di possesso dei centrocampisti (propedeutico) | YouCoach Salta al contenuto principale

Scaglionamento in fase di possesso dei centrocampisti (propedeutico)

Scaglionamento in fase di possesso dei centrocampisti (propedeutico)

 
Obiettivo
Materiale
  • Palloni
  • 1 porta
  • Cinesini
  • 5 casacche
Preparazione
  • Area di gioco: 60×40 metri
  • Giocatori: 12 + 1 portiere
Sommario Obiettivi Secondari
Sviluppare il movimento del centrocampista interno dietro le maglie dei centrocampisti avversari
Principi di tattica collettiva offensivi, Principi di tattica collettiva difensivi
Organizzazione

Creare un campo di gioco, posizionare il materiale e formare due squadre come mostrato in figura.

 

Descrizione
Il campo viene diviso trasversalmente in tre settori: il primo settore misura 10 metri di profondità, il secondo 20 metri, il terzo 30 metri. Nel primo settore collocare due difensori contro un attaccante. I difensori devono cercare di eludere il pressing dell’attaccante e servire nel settore centrale un centrocampista. Quando il centrocampista è nel settore centrale, si sviluppa lo scaglionamento, ovvero il movimento del centrocampista interno dietro le maglie dei centrocampisti avversari.
Tramite un fraseggio ed eludendo il pressing dei due centrocampisti avversari, bisogna trovare la giocata in verticale sul centrocampista interno. Se tutto riesce, prosegue la fase nel terzo settore, dove ci saranno due attaccanti contro due difensori. Quando il centrocampista interno effettua lo stop orientato in verticale verso gli attaccanti, questi ultimi devono attuare un movimento di smarcamento e, se possibile, attaccare la profondità; altrimenti effettueranno un contromovimento per ricevere palla addosso e affrontare un 2 contro 2.

Varianti
  1. Il centrocampista interno entra con palla al piede nel terzo settore per sviluppare un 3 contro 2.
  2. Forse la più importante. Far scegliere ai ragazzi la soluzione più consona per la situazione che si viene a creare. Ovviamente si possono aumentare i giocatori e modificare gli spazi, tutto in funzione dell’obiettivo che si vuole raggiungere.
  3. Un centrocampista centrale (rosso) viene marcato in anticipo con rotazione dei tre centrocampisti.

Articoli correlati