Possesso palla con attacco della profondità | YouCoach Salta al contenuto principale

Possesso palla con attacco della profondità

Possesso palla con attacco della profondità

 
Obiettivo
Materiale
  • cinesini
  • 4 paletti
  • 6 casacche
  • palloni
Preparazione
  • Area di gioco: 45x20 metri
  • Giocatori: 12
  • Tempo di svolgimento: 14 minuti
  • Numero di serie: 2 da 6 minuti con 1 minuto di recupero passivo tra le serie
Sommario Obiettivi Secondari
Gioco condizionato per allenare la capacità di gestione del possesso palla e la verticalizzazione
Visione periferica, Controllo orientato, Passaggio, Presa di posizione, Intercetto, Contrasto, Mobilità, Dai e sostieni, Perso palla - Attacco palla, Triangolo, Transizioni
Organizzazione

Creare con i cinesini (gialli in figura) un'area di gioco di 45mt di larghezza per 20mt di profondità. Dividere il campo di gioco in tre zone adiacenti. Creare due zone di conclusione (fasce gialle in figura) di 10mt di larghezza x 20mt di profondità ed una zona centrale di possesso palla (verde in figura) di 25mt di larghezza x 20mt di profondità. Lungo entrambi i lati corti del campo di gioco, in posizione centrale, formare una porticina di larghezza 2mt circa con i paletti (rossi in figura). All'interno dell'area di possesso centrale si posizionano 5 giocatori bianchi contro 5 giocatori rossi. Un giocatore bianco ed un giocatore rosso si collocano ognuno a fianco di una porticina (come in figura). Avremo quindi un possesso palla di 5 contro 5 più 2 sponde esterne  che stazionano al di fuori del perimetro di gioco (una per squadra).

Descrizione
  • All'interno della zona di possesso si realizza un gioco di possesso palla con un massimo di due tocchi
  • Nella zona di possesso la squadra che effettua 5 passaggi consecutivi senza intercetto da parte degli avversari, può cercare il compagno che si trova a fianco della porticina. Il giocatore che ha trasmesso palla al compagno che funge da sponda (trasmissione 2 nell'esempio) può entrare nella zona di conclusione (movimento 3 in figura)
  • Si ottiene un punto quando un giocatore entrato nella zona di conclusione esegue un uno-due con il compagno che si trova dietro la porticina (trasmissioni 3 e 4 in figura) facendo passare la palla attraverso la porticina
  • Il giocatore sponda deve muoversi lungo il lato di competenza per poter ricevere in qualsiasi momento la verticalizzazione da parte dei compagni. E' molto importante che si trovi costantemente in zona luce, ovvero crei sempre una linea di passaggio libera per i compagni
  • La squadra in difesa può portare un proprio giocatore nella zona di conclusione per contrastare l'avversario ed evitare che l'altra squadra ottenga un punto
  • Dopo ogni punto ottenuto, i due giocatori che hanno effettuato l'uno-due invertono i ruoli (chi era in gioco nel possesso palla si ferma nel ruolo di sponda e viceversa)
  • Al termine delle serie vince la squadra che ottiene più punti rispetto all'altra

 

Regole
  • La squadra che attacca in fase di possesso palla non può entrare nella zona di conclusione se non ha eseguito almeno 5 passaggi consecutivi nell'area di possesso centrale
  • Limitare il numero di tocchi disponibili per la giocata a 2 o 3.
Temi per l'allenatore
  • Creazione triangoli di possesso, utili a evitare il giocatore avversario, racchiudendolo all'interno dei triangoli stessi
  • Curare la reazione alla transazione negativa, perso il possesso il giocatore più vicino al pallone pressa l'avversario mentre i compagni accorciano
  • Curare le distanze globali tra i giocatori
  • Curare l'orientamento del corpo in ricezione, deve essere sempre aperto verso la porzione di campo più grande
  • Incitare il Dai e Vai: dopo aver giocato la palla ad un compagno, il giocatore continua la corsa per inserirsi in uno spazio libero dove ricevere nuovamente
  • Unità ideale minima: Il portatore di palla deve avere, a sua disposizione, un numero minimo di compagni che possano garantire un passaggio in qualsiasi momento (almeno un passaggio in avanti ed un passaggio indietro)
  • Il giocatore più vicino al possessore di palla deve scegliere cosa fare, movimento di avvicinamento o in profondità, innescando di conseguenza il movimento relativo dei compagni
  • Incitare i giocatori ad effettuare il contro movimento per lo smarcamento e la conseguente ricezione del pallone
  • Per innescare una mobilità continua e mantenere un opportuno scaglionamento, due giocatori vicini che si trovano sulla stessa linea, sia essa orizzontale sia verticale rispetto al campo, devono muoversi creando linee di gioco diagonali

Articoli correlati