Partita a tema: 4 contro 4 + 1 con appoggi laterali | YouCoach Salta al contenuto principale

Partita a tema: 4 contro 4 + 1 con appoggi laterali

Partita a tema: 4 contro 4 + 1 con appoggi laterali

 
Obiettivo
Materiale
  • 8 cinesini
  • Palloni
  • 4 paletti
  • 5 casacche
Preparazione
  • Area di gioco: 21x21 metri
  • Giocatori: 10
  • Tempo di svolgimento: 16 minuti
  • Numero di serie: 4 partite da 3 minuti con 1 minuto di recupero passivo
Sommario Obiettivi Secondari
Possesso palla in spazi ridotti per allenare scambi veloci e rapidità di pensiero ed esecuzione
Anticipazione, Differenziazione spazio-tempo, Potenza aerobica, Smarcamento, Passaggio, Passaggio corto, Conclusione, Intercetto, Ampiezza, Mobilità, Dai e vai, Superiorità numerica (attacco)
Organizzazione

Formare un quadrato di gioco 21x21 metri con i cinesini. Delimitare due zone larghe circa 3 metri lungo due lati opposti tra loro. Avremo così un'area di gioco formata da un rettangolo di possesso centrale di 21x15 metri più due corridoi esterni adiacenti di larghezza 3 metri (come in figura). Formare due porticine larghe circa 2 metri con i paletti a metà dei lati corti del rettangolo di gioco centrale (come in figura). Dividere i giocatori in due squadre di cinque componenti ciascuna con l'utilizzo delle casacche (squadra bianca contro squadra rossa). Otto giocatori (quattro per squadra) stazionano all'interno del rettangolo centrale mentre un giocatore per squadra si posiziona nelle zone laterali (uno nel corridoio di destra e uno in quello di sinistra).

Descrizione
  • Il gioco si sviluppa come un possesso palla 4 contro 4 all'interno del rettangolo centrale con finalizzazione nelle due porticine
  • I giocatori all'interno del campo di gioco si passano la palla un certo numero di volte (usando obbligatoriamente le sponde) prima di poter finalizzare
  • L'obiettivo è compiere cinque passaggi consecutivi senza intercetto da parte degli avversari coinvolgendo anche le sponde, prima di poter concludere nelle due porticine
  • Dopo aver eseguito i cinque passaggi, la sponda esterna può entrare nel rettangolo di gioco centrale partecipando al possesso in situazione di superiorità numerica 5 contro 4 con l'obiettivo di fare gol in una delle due porticine. Terminata l'azione di gioco la sponda rientra nel corridoio di competenza
  • Ad ogni serie si cambiano i giocatori che stazionano nei corridoi laterali con ruolo di sponde

 

Dopo 2 sponde consecutive il quinto giocatore entra nel quadrato per un 5 contro 4 con finalizzazione

Regole
  • I giocatori nelle zone laterali giocano come sponde e non possono entrare nella zona di possesso se prima non hanno eseguito almeno due scambi con i compagni e la squadra non abbia effettuato almeno cinque passaggi consecutivi senza intercetto avversario
  • Dopo due scambi la sponda entra in zona centrale e trasforma il gioco in un 5 contro 4 con finalizzazione nelle porticine
  • I giocatori di entrambe le squadre possono segnare in ciascuna porticina
  • Se la palla viene recuperata mentre si gioca il 5 contro 4 il giocatore sponda deve riprendere posto sulla fascia laterale il più velocemente possibile
  • I cinque passaggi consecutivi contando anche le due trasmissioni con le sponde valgono un punto
  • Il gol vale un punto
Varianti
  1. Aumentare o ridurre le dimensioni del campo in base all'età e alle capacità dei giocatori
  2. Togliere le porticine concentrando l'attenzione solo sullo sviluppo del possesso palla
  3. Lasciare i giocatori che svolgono il ruolo di sponda sempre all'esterno, impedendo loro di entrare nel rettangolo di gioco centrale
Temi per l'allenatore
  • Nelle categorie più giovani il gioco insegna il movimento in funzione della posizione del compagno
  • I giocatori che fungono da sponde devono costantemente seguire l'azione cercando di essere in linea con la palla e pronti a ricevere il passaggio in zona "luce"
  • Il mantenimento della palla è fondamentale per costurire azioni di gioco efficaci
  • Cercare di garantire sempre più linee di passaggio possibili al portatore di palla cercando di coinvolgere la sponda per sfruttare la superiorità numerica in fase di possesso
  • Mobilità e smarcamento continuo favoriscono più soluzioni di passaggio (capacità di smarcarsi in funzione dei movimenti dei compagni)
  • Garantire scaglionamento ed una distribuzione in campo equilibrata nella fase di possesso
  • In questo possesso vengono stimolate funzioni cognitive e tecniche quali anticipazione, reazione, velocità di elaborazione e capacità di scelta , visione periferica e qualità nel fraseggio

Articoli correlati