Il rombo: guida e dominio della palla | YouCoach Salta al contenuto principale

Il rombo: guida e dominio della palla

Il rombo: guida e dominio della palla

 
Obiettivo
Materiale
  • 8 coni
  • 4 paletti
  • Palloni
Preparazione
  • Area di gioco: 20x20 metri
  • Giocatori: da 8 giocatori
  • Tempo di svolgimento: 16 minuti
  • Numero di serie: 8 da 2 minuti (8 gesti tecnici a serie per giocatore)
Sommario Obiettivi Secondari
Stazione tecnica a rombo in guida e dominio palla con trasmissione per compagno
Timing, Capacità di differenziazione, Orientamento, Visione periferica, Interno piede, Ricevere, Controllo orientato, Guida della palla, Guida della palla con finte, Passaggio, Movimento di smarcamento
Organizzazione

In un area di circa 20x20 metri creare una stazione a forma di rombo. Ogni vertice del rombo è rappresentato da una porticina formata con due coni, posta in verticale rispetto ai lati diagonali (porticine disposte come in figura). Ogni porticina misura circa 1 metro. A metà di ogni lato del rombo, sulla linea di corsa dei giocatori, posizionare un paletto, per un totale di quattro paletti. I giocatori si dispongono due per vertice. Nella coppia in ogni vertice, un giocatore parte con la palla, mentre l'altro attende il passaggio da un compagno in arrivo per poi partire.

Descrizione
  • I primi quattro giocatori (A, B, C e D) disposti ai quattro vertici del rombo partono contemporaneamente in guida palla, verso la propria destra come in figura. L'esercitazione avviene quindi in senso antiorario
  • Tutti i giocatori, in prossimità del paletto che troveranno a metà strada, eseguono un giro attorno utilizzando l'interno del piede destro
  • Terminato il giro del paletto, effettuano un passaggio al compagno (E, F, G e H) in attesa al vertice successivo. Il passaggio va fatto attraverso la porticina formata dai coni, sullo spazio di corsa del compagno. I giocatori che hanno effettuato la trasmissione palla si posizionano poi in fila in attesa di ricevere il pallone dal compagno successivo per ripartire
  • Il compagno che ha ricevuto palla, dopo una ricezione orientata verso il senso di corsa dell'esercitazione parte a sua volta nell'esecuzione del percorso
  • Si lavora a quattro giocatori contemporaneamente e quindi con quattro palloni
  • Quando tutti i giocatori hanno completato il giro della stazione di lavoro ritornando alla posizione di partenza iniziale e quindi affrontato tutti i paletti lungo il percorso, si cambia il senso di rotazione dell'esercizio. Si andrà quindi a lavorare con l'interno del piede sinistro sulla corsa attorno ai paletti e sulle ricezioni orientate

 

Regole
  • Curare i tempi di lavoro (velocità di guida e trasmissione palla), poichè si lavora con quattro palloni contemporaneamente, mantenere le distanze fra i quattro giocatori che eseguono il percorso tecnico. Un giocatore in ritardo rispetto ai compagni aumenta la velocità di esecuzione tecnica, un giocatore troppo in anticipo invece rallenta l'andatura
Varianti
  1. I giocatori girano intorno al paletto di esterno piede
  2. I giocatori affrontano il paletto spostando la palla in zona luce con la pianta del piede
  3. I giocatori affrontano il paletto superandolo con una finta a tema decisa dall'allenatore in partenza
  4. Il giocatore dopo aver tresmesso palla al compagno attraverso la porticina,  gli comunica il segnale ”uomo” per farsi restituire palla dallo stesso con gioco a muro, per poi restituire il pallone di nuovo al compagno oltre la porticina sulla corsa di smarcamento profondo (si esegue un triangolo stretto con il compagno: corto-lungo)
Temi per l'allenatore
  • Curare il timing di lavoro, magari lasciando ai giocatori stessi che si gestiscano le partenze a quattro (che si diano il tempo di partenza autonomamente)
  • Curare la precisione del passaggio attraverso le porticine e la postura del corpo dei giocatori nella ricezione orientata
  • Aumentare l'intensità della guida palla e l'esecuzione dei gesti tecnici sui paletti una volta automatizzata l'esercitazione
  • Stimolare lo smarcamento per ricevere palla attraverso la porticina con il tempo di proposta giusto: non ricevere da fermi ma sulla corsa con movimento nello spazio al tempo giusto

Articoli correlati